Cerca

Libri per l'estate 2020 - puntata 01

Questi articoli sono ripresi da un ciclo di contributi che avevo pubblicato sul settimanale Borsa & Finanza tra luglio e settembre 2012 per aiutare gli investitori privati a migliorare la capacità di analizzare i mercati, capire l'economia, investire e fare trading. Sono libri che ho letto e studiato e che tengo nella mia biblioteca personale. Li considero degli evergreen da leggere e rileggere a distanza di anni, scoprendo sempre cose nuove nelle loro pagine.


A mio avviso, oggi per operare sui mercati con sicurezza è più che mai necessario investire in conoscenza e in formazione. Gestire i propri risparmi (anche se lo si fa part-time con il trading online) non è un gioco ma un’attività che richiede attenzione, studio costante, forte disciplina, creatività e un solido “money management” per preservare il proprio capitale. Mi rivolgo ai lettori di un giornale finanziario, persone ben consce che i mercati sono macchine perfette per deludere, che sono il terreno di caccia degli speculatori e che subiscono l’alta volatilità degli effetti della crisi del sistema. Non c’è quindi momento migliore per attrezzarsi con un’adeguata preparazione tecnica e psicologica prima di entrare nel mondo delle borse.


Solitamente, chi decide di gestire in prima persona i suoi risparmi percorre un cammino di studio che parte dai libri basici suggeriti dagli amici o pubblicizzati sui siti specialistici. Poi, con il maturare della conoscenza dei mercati e la consapevolezza dei propri limiti cresce la voglia di studiare e sperimentare. L’accumularsi in questa fase di successi e di errori (che hanno un impatto psicologico oltre che finanziario) conduce infine al desiderio di costruire il proprio metodo strutturato di lavoro.


Il mio consiglio è di non limitarsi allo studio di temi attinenti ai mercati borsistici. Studiare grafici o bilanci aziendali va bene, ma è necessario anche informarsi sul mondo in cui viviamo: libri e riviste che parlano di mega-trend, demografia, geo-politica, mercati emergenti, nuove tecnologie devono essere il vostro pane quotidiano. Idee di investimento vincenti di medio e lungo termine nascono dalla curiosità per queste tematiche.

ARGOMENTO: TECNICHE DI ANALISI E TRADING

Alexander Elder

Vivere di Trading

Edizione italiana: Trading Library, 2010; Ed. originale inglese 1993.

Elder è uno psichiatra russo scappato dalla nave militare su cui era imbarcato per riparare in America all’inizio degli anni Settanta. La sua passione per i mercati finanziari, nata leggendo un libro prestato da un amico, l’ha portato a diventare un famoso trader indipendente e l’autore di testi fondamentali di analisi tecnica. Elder si differenzia da altri autori per due motivi: l’approccio psicologico ai mercati e il fatto che sia autodidatta. La metodologia discrezionale che ha sviluppato tra tentativi, errori e perdite colossali di cui non fa mistero si fonda sulle 3 M: Mind, Method, Money nell’edizione originale del 1993. La psicologia individuale e di massa (Mind) deve essere al centro dell’attenzione del trader dato che la mente gioca contro la razionalità delle decisioni. La parte tecnica (Method) è innovativa e semplice: Elder propone il sistema Triple Screen e alcuni oscillatori tra cui il famoso Force Index. Infine il Money è il terzo pilastro, nella certezza che anche la tecnica migliore sul lungo periodo sia perdente se non si limitano le perdite.

Vivere di Trading è un grande libro per iniziare bene la propria formazione al trading, a cui affiancare in seguito le altre opere dell’autore.


ARGOMENTO: PSICOLOGIA

Caroline Attia, Denis J. Hilton

Decidere in Finanza. Come la psicologia migliora il risk management

Gruppo Sole24Ore, 2011

Un’ex-campionessa di sci francese degli anni Settanta, diventata trader istituzionale di successo, e un professore di psicologia sociale spiegano i potenti meccanismi psichici che portano all'irrazionalità nelle scelte d'investimento, dimostrando che essi sono comuni ai trader amatoriali come a quelli istituzionali. Gli autori spiegano che il rischio non arriva solo dal mercato ma anche dalla nostra testa. Questo libro di finanza comportamentale è un viaggio in un territorio in via di esplorazione dove in modo semplice vengono spiegati i concetti di mentalità gregaria, euristica dell’affetto, distorsione da conferma, ancoraggio, illusione di controllo che sono alla base degli errori dei trader. Infine, i successi professionali dell’autrice in due campi solo apparentemente diversi come sport e finanza indicano che le logiche psico-emozionali di atleti e trader sono simili: entrambi devono puntare alla massima prestazione (anche mentale) sotto stress.

ARGOMENTO: IL MERCATO, INVESTIMENTO

Michael Moe

Finding the Next Starbucks: How to Identify and Invest in the Hot Stocks of Tomorrow

Portfolio, 2007

L’autore è un venture capitalist specializzato nella ricerca di aziende ad alto potenziale di crescita, famoso per avere scoperto Starbucks nel 1992. Questo è il libro giusto per l’investitore di lungo periodo che basa lo stock picking su parametri diversi da quelli grafici. Il testo ha un taglio divulgativo di piacevole e facile lettura sebbene sia in lingua inglese e non deve mancare nella biblioteca di ogni serio investitore e analista fondamentale. L’autore ci svela la sua metodologia di valutazione delle aziende e il suo processo “4 P” per identificare le poche vere stelle nascenti. Illustra quali sono (a suo giudizio) i mega-trend del futuro, i nuovi mercati, le nuove tecnologie, i settori “hot” a cui guardare per trovare idee di investimento. Numerosi case-study e interviste a investitori e dirigenti di aziende vincenti completano il quadro. Una curiosità: Michael Moe pubblica sul suo sito (gsvcap.com) una newsletter gratuita ricca di analisi.

CONTATTI

INVESTIROBOT

Via Copernico 38, 20125 Milano

www.investirobot.com

link a facebook
MS_23-06-2020_011815.png
MS_23-06-2020_011819.png

Terms and Conditions about this Site

Privacy Policy

Disclaimers

© 2020 | InvestiRobot di Andrea Forni

Inviando il messaggio si accettano la Privacy Policy e i Termini riportati qui a fianco.