Cerca

Investire in Robotica e Intelligenza Artificiale è possibile, redditizio... e di moda! - QUARTA PART


In questo articolo, il quarto della serie, parleremo ancora dei miei Scenari Robotici d'Investimento, di cui ho appena pubblicato le performance a chiusura del semestre.

Riporto qui la tabella con le performance dei miei 7 Scenari Robotici attualmente disponibili, dedicati all'Auto del Futuro, al mondo dei Droni, all'Ospedale del Futuro, al comparto delle aziende robotiche Pure-Play (100% robotica), alle applicazioni di Intelligenza Artificiale, all'Agricoltura del Futuro e alla Manifattura 4.0.

Nello specifico la tabella riporta i risultati degli Scenari "ridotti" per numero di componenti (titoli azionari sottostanti) dato che, al fine di tagliare i picchi di volatilità dei titoli più sottili e permettere la comparazione con i benchmark di mercato, gli scenari sono composti da aziende con capitalizzazione maggiore di USD 100 milioni.

Per maggiori informazioni e dettagli sugli Scenari Robotici vi consiglio di scaricare la brochure completa dal mio sito al link https://www.investirobot.com/scenari.

L'idea originaria di Ecosistema Robotico di Business

Gli Scenari Robotici sono l'evoluzione di una mia idea sviluppata mentre scrivevo il libro "Robot. La Nuova Era" tra il 2014 e il 2015 e poi illustrata per la prima volta al convegno internazionale Global Robot Expo 2016 di Madrid e nell'intervista a Maddalena Liccione di Funds People Italia a fine gennaio dello stesso anno (a questo link trovate l'articolo).

Per sapere tutto degli Scenari Robotici vi consiglio di leggere il post precedente a questo, che trovate sul blog cliccando qui.

Esempio pratico: lo Scenario dell'Auto del Futuro

In questo post facciamo l'esempio pratico di come ho creato lo Scenario Robotico d'Investimento dedicato all'Auto del Futuro. Questo Scenario sta rendendo bene sul medio termine, mentre è allineato ai rendimenti del mercato generale sul breve termine (YTD). E' comunque interessante notare che il Best Performer ha guadagnato il 70% da inizio anno mentre il Worst Performer ha perso solo il 16% da inizio anno.

Qui vedete la composizione geografica e in termini di capitalizzazione delle componenti dello scenario. Purtroppo, qualcuno di voi rimarrà deluso, non posso mostrarvi l'elenco dei titoli dell'indice sottostante che restano gelosamente custoditi in cassaforte!

Lo Scenario è composto sia da pochi produttori Automotive sia da molte aziende che con l'Automotive un tempo avevano poco a che fare, ma oggi entrano di prepotenza nel settore grazie al loro ruolo chiave per lo sviluppo dell'auto connessa e autonoma. Già oggi infatti, un portafoglio composto dalle sole case automobilistiche e dai loro tradizionali sub-fornitori non riflette la rivoluzione dell’ecosistema Automotive che si trova nella fase più critica del suo lungo ciclo di vita, chiamata “Renewal or Death”.

La guida autonoma sta mettendo in discussione la leadership tecnologica dei car maker tradizionali, con l’ingresso di società di derivazione non automobilistica come ALPHABET e TESLA.

La stessa Supply Chain sta radicalmente cambiando grazie alla sempre maggiore quota di elettronica, informatica, connettività e intelligenza che entra nella produzione dei veicoli del futuro. Non è detto che le case automobilistiche siano in grado di fornire “intelligenza artificiale” alle loro auto. In loro soccorso arrivano aziende di elettronica come NVIDIA, un tempo conosciute dagli investitori per i loro microprocessori, che stanno diventando uno dei leader della guida autonoma.

Il veicolo in movimento userà mappe di navigazione fornite da aziende come l’olandese TOMTOM e si connetterà a Internet per controllare le condizioni della strada e del traffico.

Contemporaneamente, i sensori distribuiti negli organi del veicolo invieranno al Cloud un’infinità di dati telemetrici creando Big Data che favoriranno la nascita di nuovi servizi a valore aggiunto per la manutenzione predittiva e il miglioramento dell’efficienza del veicolo.

Durante il viaggio i passeggeri vedranno film, giocheranno e navigheranno sul web grazie al sistema info-tainment di bordo e la richiesta di intrattenimento online aprirà un nuovo mercato ai fornitori di contenuti digitali come NETFLIX.

Il grande consumo di dati da parte delle auto connesse necessiterà di reti di trasmissione veloci, affidabili e sicure che faranno la fortuna delle Telecom, delle aziende di cyber-security e dei fornitori di servizi Cloud.

Da questa breve descrizione risulta chiaro che l’ecosistema impatterà positivamente su molti settori economici, mentre altri ne soffriranno. Ad esempio, il tasso di incidentalità stradale si ridurrà drasticamente danneggiando il ramo assicurativo RC Auto.

E infine, in un sistema di trasporto composto da veicoli autonomi non avrà senso prendere la patente né possedere un’auto di proprietà dando slancio a nuovi attori specializzati nella gestione di flotte di auto autonome e riducendo il fatturato di parcheggi e autoscuole.

Come un puzzle in continuo mutamento nel tempo

Come ho scritto nell'articolo precedente, il vantaggio di investire negli Scenari Robotici sta nel fatto che in essi la tecnologia è il fattore abilitante ma non è quello critico dal momento che, nel suo complesso, l’ecosistema robotico continuerà a vivere e a evolversi indipendentemente dal cambiamento tecnologico salvaguardando l’investimento nel portafoglio titoli che lo rappresenta. Volendo usare una metafora, lo sviluppo e la manutenzione di uno Scenario Robotico è un’attività che ricorda la composizione di un puzzle dove alcune tessere si aggiungono e altre si perdono nel corso del tempo. L’ecosistema nasce infatti da un corpus di attori e poi, durante lo sviluppo dei quattro stadi del suo ciclo di vita, si rinnoverà sia con l’ingresso di nuovi attori sia con l’uscita di altri schiacciati dalla concorrenza o resi obsoleti dall’evoluzione tecnologica.

Conclusioni

L'introduzione della tecnologia robotica e di intelligenza artificiale per lo sviluppo dell'auto del futuro impatta in primis il settore Automotive che sta subendo una drastica riqualificazione con le grandi case automobilistiche in lotta per arrivare sul mercato con veicoli intelligenti nei prossimi anni (e chi primo arriva, vince). Ma in seguito, la diffusione di milioni di auto autonome (e veicoli in generale) impatterà anche se altri settori economici come si vede in questa grafica che io presento sempre alle mie conferenze. Adesso sta a voi prenderne spunto per identificare le aziende che potrebbero entrare nei vostri personali "scenari".

Lo Scenario Robotico “Automotive of the Future” di InvestiRobot è composto da 36 aziende con una capitalizzazione media di 66 miliardi di dollari. La performance dello scenario è del 14% YTD, del 37% a un anno, del 52% a tre anni e del 217% a cinque anni. La migliore performance individuale è di NVIDIA che ha guadagnato il 750% dall’annuncio tre anni fa della sua entrata nel campo della visione artificiale per la guida autonoma.

L’offerta di Scenari Robotici di InvestiRobot

L’offerta vuole coprire le principali applicazioni di robotica e intelligenza artificiale nei diversi settori economici:

- Automotive of The Future Scenario;

- Agricolture of the Future Scenario;

- The Drone Scenario;

- Industry 4.0 Scenario;

- Artificial Intelligence Scenario;

- Healthcare of the Future Scenario;

- Pure-Play Robotics Scenario.

A questa offerta si aggiungeranno due nuovi scenari di grande attualità: War of the Future Scenario e Home of the Future Scenario. Gli Scenari possono essere utilizzati nella loro integralità, con tutti i componenti a prescindere dalla loro capitalizzazione di Borsa, oppure scremando le aziende con capitalizzazione inferiore ai 100 milioni di USD per una migliore confrontabilità con i benchmark di mercato.

VOLETE CONTATTARMI? Potete farlo direttamente in Linkedin, o scrivere a info@investirobot.com, o chiamarmi in orario d'ufficio al +39 349 5974473. Vi consiglio anche di visitare il sito www.investirobot.com.

#financialmarkets #investments #roboticsecosystems

CONTATTI

INVESTIROBOT

Via Copernico 38, 20125 Milano

www.investirobot.com

Terms and Conditions about this Site

Privacy Policy

Disclaimers

© 2020 | InvestiRobot di Andrea Forni

Inviando il messaggio si accettano la Privacy Policy e i Termini riportati qui a fianco.