Cerca

Investire in Robotica e Intelligenza Artificiale è possibile, redditizio... e di moda! - PRIMA PARTE


Questa serie di cinque post sul tema degli investimenti in robotica (i prossimi usciranno venerdì 30/6 e martedì 4/7) prende spunto dalla pubblicazione sul quotidiano Avvenire di stamattina di una mia intervista all'interno della pagina dedicata alla frontiera digitale. Per leggere l'intervista potete andare al relativo post su questo blog.

In fondo alla pagina trovate il riquadro dedicato alla mia intervista con Paolo Pittaluga che ha letto il mio libro "Robot. La Nuova Era - vivere, lavorare e investire nella società robotica di domani" e ne ha riportato le meraviglie tecnologiche descritte evidenziando i rischi futuri (non me ne vogliano i tassisti milanesi...). Avvenire non parla delle opportunità di investimento in robotica che a mio avviso sono altrettanto interessanti.

Visto che sempre più investitori privati si stanno accorgendo delle incredibili performance dei titoli robotici, è il caso di fare chiarezza su come investirci.

Chi sta investendo in robotica, oggi?

L’attrattività della robotica come opportunità di investimento è provata dal fatto che l’analisi degli shareholder delle società quotate che ho descritto nel libro (puoi leggerne l'estratto gratis su Amazon cliccando il link) evidenzia che tra i detentori di importanti quote di capitale ricorrono i nomi dei grandi fondi d’investimento.

Oltre alle società quotate sono centinaia le start-up innovative a caccia di finanziamenti a cui l’investitore privato può accedere grazie ai servizi di crowd-funding disponibili anche in Italia, in attesa dell’ondata di offerte pubbliche di acquisto a cui assisteremo nei prossimi anni. Per il momento chi ci sta investendo miliardi di dollari sono i Corporate Venture Capital creati dalle grandi corporation che solitamente hanno una exit strategy di medio termine che prevede o la quotazione di borsa o l'acquisizione della tecnologia sviluppata dalla startup stessa.

Quali e quanti strumenti investibili troviamo sul mercato?

Sui mercati azionari la robotica è in pieno fermento. Il mio database proprietario InvestiRobot elenca più duecento società quotate e un numero crescente di fondi gestiti ed ETF tematici che permettono di diversificare il portafoglio per settore economico, area geografica e valuta.

All’investitore individuale diamo un primo consiglio: investire in robotica non è facile, poiché manca ancora una “classificazione settoriale” per i titoli robotici e le aziende non sono facilmente identificabili da un nome che ne richiami il contenuto tecnologico. In secondo luogo, investire in un’azienda di robotica (o di intelligenza artificiale) significa scommettere sulla capacità del management di restare al passo con la corsa tecnologica negli anni a venire di cui nessuno oggi può prevedere lo sviluppo.

Vi è piaciuto questo articolo? Stay tuned!

Se vi è piaciuto questo articolo, mettete il vostro like e segnalatelo alla vostra rete di contatti. Venerdì 30 giugno parleremo di due strategie di investimento tradizionali a disposizione dell'investitore individuale, mentre martedì 4 luglio parleremo della strategia alternativa InvestiRobot, ovvero gli Ecosistemi Robotici (presentati in anteprima mondiale a gennaio 2016 durante il convegno Robot Global Expo di Madrid) che stanno offrendo performance di tutto rispetto (la foto di copertina dell'articolo ne offre un primo assaggio).

VOLETE CONTATTARMI? Potete farlo direttamente in Linkedin, o scrivere a info@investirobot.com, o chiamarmi in orario d'ufficio al +39 349 5974473. Vi consiglio anche di visitare il sito www.investirobot.com.

#financialmarkets #investments #roboticsecosystems #book

CONTATTI

INVESTIROBOT

Via Copernico 38, 20125 Milano

www.investirobot.com

Terms and Conditions about this Site

Privacy Policy

Disclaimers

© 2020 | InvestiRobot di Andrea Forni

Inviando il messaggio si accettano la Privacy Policy e i Termini riportati qui a fianco.